• Archivio delle ricette
  • View RSS Feed

    Benvenuti nel mio blog

    come realizzare uno stampo per i visi (e non solo)! di Ugeuge

    Rate this Entry
    predisponete gli ingredienti per il pastigliaggio: zucchero a velo, fecola, colla di pesce e acqua.




    Mettete a bagno 4/5g di colla di pesce con poca acqua e poi fatela sciogliere (io ho usato il microonde); mescolate circa 100g di zucchero a velo con 10/15g di fecola e impastatelo con la gelatina sciolta: aggiungete acqua se e’ troppo solido, oppure fecola o zucchero a velo se e’ troppo liquido;



    otterrete una pasta bianca tipo MMF (ne esce in abbondanza, se vi serve solo per uno stampino potete ridurre ulteriormente queste dosi, io ne ho prodotti piu’ di una decina).





    IMPORTANTE: questa pasta secca velocissimamente. Tenetela sempre in un sacchetto di plastica o pellicola, anche per brevi periodi.
    Ora prendete una dose di questa pasta proporzionata al modello che volete ottenere, formate una palla liscia e premetela sul piano di lavoro, in modo da ottenere una semisfera liscia. Spolverizzate sia questa semisfera che il viso della statuina con zucchero a velo o fecola, quindi premente la parte piana della semisfera contro il viso della statuina. (Ho messo la freccia per far capire dov’era il viso, con il cavallo davanti non si capiva niente).



    Staccate con delicatezza il pastigliaggio dalla statua, facendo attenzione a non deformare la forma appena creata: otterrete l’immagine in negativo della statuina originaria.



    Per sicurezza e’ bene creare piu’ di uno stampo, in modo che se il primo avesse qualche difetto possiamo averne altri a disposizione. (Beh, io ho esagerato, ma volevo fare diverse prove, per vedere cosa veniva fuori).



    Adesso bisogna lasciare asciugare perfettamente lo stampo ottenuto, in modo che risulti del tutto secco e indeformabile; direi che almeno 24 ore ci vogliono, il tempo giusto di preparare il nostro MMF e di lasciarlo riposare.
    Se non avete tutto questo tempo, e se non avete dubbi igienisti potete sempre usare la plastilina: io confesso che per queste prove l’ho fatto, e l’ho trovata ancora piu’ comoda del pastigliaggio (e’ gia’ pronta), e poi davvero viene a contatto col MMF solo per una frazione di secondo e protetta da uno strato di fecola o zucchero. E comunque i risultati di queste prove io me li sono mangiati e sono ancora viva… Se optate per questo materiale tenete conto che dopo aver ottenuto lo stampo lo dovete mettere in freezer, diciamo per 2/3 ore. Diventa abbastanza duro, ma torna morbido a temperatura ambiente, quindi dopo averlo utilizzato per creare il viso, come spiego al punto seguente, potete reimpastarlo e torna come nuovo, pronto per creare nuove forme; se invece vi serve utilizzare lo stesso stampo piu’ volte, rimettetelo in freezer (stavolta basta ¼ d’ora – ½ ora). Qui vedete la statuina originaria, il calco in plastilina (verdastro) e quello che andremo ora ad ottenere col MMF.



    Dunque quando il vostro stampo (di plastilina o pastigliaggio) e’ pronto, prendete una pallina perfettamente liscia di MMF e premetela nello stampo (o appoggiatela sul piano di lavoro e schiacciatela da sopra con lo stampo); otterrete questo:



    Ora ritagliate le parti che non servono (capelli compresi, li lavoreremo a parte). Lasciate comunque sul retro un po’ di spessore, specialmente verso il collo, altrimenti quando applicheremo la testa al corpo del personaggio tendera’ a piegarsi all’indietro.



    Visto che la difficolta’ e il costo della realizzazione di un viso sono praticamente nulli, vi suggerisco di prepararne una certa quantita’, soprattutto se e’ la prima volta che lo fate, cosi’ da poterne decorare diversi e scegliere il migliore; in questa fase e’ anche possibile modificare un pochino la forma del viso, se vogliamo ottenere un effetto diverso dall’originale: ad esempio possiamo schiacciare con delicatezza le guance, se vogliamo un viso piu’ affilato e quindi meno infantile, oppure tracciare qualche ruga se abbiamo bisogno il viso di un vecchio/a.



    Dopo averli lasciati asciugare, e’ il momento di decorarli, ma niente paura, il naso non dovrebbe avere bisogno di nulla, dovrete sottolineare solo occhi, bocca e sopracciglia, che troverete gia’ incisi (anche se leggermente); potete usare pennarelli alimentari o colori in gel, io mi sono trovata meglio con questi ultimi, intingendo uno stuzzicadenti nel vasetto al posto del pennello; fate tratti molto sottili, perche’ tenderanno ad allargarsi un pochino a contatto col MMF. Provate e vedrete che viene in automatico, se ci sono riuscita io….ecco la mia collezione di prove:




    E questo e’ il risultato, a cui ho aggiunto i capelli, modellando le biscioline una ad una, dopo averlo infilato in un pezzo di stuzzicadenti, che usero’ anche per inserirlo nel corpo del soggetto, frapponendo una piccolissima pallina di MMF come collo. Grazioso, no? E con molta meno fatica che se avessi cercato di farlo a mano libera…una volta presa la mano ci va davvero pochissimo tempo, credetemi, sono rimasta stupita anch’io di quanto e’ facile (e divertente).



    Questa tecnica naturalmente funziona non solo per i visi, ma possiamo duplicare qualsiasi cosa ci piaccia per decorare una torta in maniera originale:



    Sicuramente i gioielli sono una miniera di ispirazione, mi sarebbe piaciuto fare un cammeo, ma ho trovato solo questo medaglione, che tra l’altro ho decorato con colori troppo scuri, ma se avessi fatto l’ovale centrale bianco e l’iniziale in colori delicati, con qualche fiorellino rosa e azzurro…



    Anche queste sono solo una prova, le ho decorate in fretta, pero’ un po’ piu’ curate possono fare un figurone: mi piace invece l’idea di usare lo zucchero colorato giallo (o quello di canna) al posto dei brillantini d’oro che erano sull’originale (quella in centro)




    I soggetti marini mi affascinano sempre, soprattutto da quando ho visto questa torta http://www.cookaround.com/yabbse1/sh...ad.php?t=71004



    I due soggetti che mi piacciono di piu’:


    Cucina per voci - Terminologia del buon mangiare!